Supper’s Ready2019-02-25T14:09:18+00:00

Supper’s Ready

Foxtrot

1972

Genesis

Composta da: Peter Gabriel, Tony Banks, Steve Hackett, Mike Rutherford, Phil Collins

Supper’s ready

Walking across the sitting-room, I turn the television off
Sitting beside you, I look into your eyes
As the sound of motorcars fades in the night time
I swear I saw your face change, it didn’t seem quite right
And it’s hello babe, with your guardian eyes so blue
Hey my baby, don’t you know our love is true

Coming closer with our eyes, a distance falls around our bodies
Out in the garden, the moon seems very bright
Six saintly shrouded men move across the lawn slowly
The seventh walks in front with a cross held high in hand
And it’s hey babe your supper’s waiting for you
Hey my baby, don’t you know our love is true?

I’ve been so far from here
Far from your warm arms
It’s good to feel you again
It’s been a long long time
Hasn’t it?

I know a farmer who looks after the farm
With water clear, he cares for all his harvest
I know a fireman who looks after the fire

You, can’t you see he’s fooled you all
Yes, he’s here again
Can’t you see he’s fooled you all?
Share his peace, sign the lease
He’s a supersonic scientist
He’s the guaranteed eternal sanctuary man
Look, look into my mouth he cries
And all the children lost down many paths
I bet my life you’ll walk inside
Hand in hand
Gland in gland
With a spoonful of miracle
He’s the guaranteed eternal sanctuary
We will rock you, rock you little snake
We will keep you snug and warm

Wearing feelings on our faces while our faces took a rest
We walked across the fields to see the children of the West
But we saw a host of dark skinned warriors standing still below the ground

Waiting for battle

The fight’s begun, they’ve been released
Killing foe for peace, bang, bang, bang
Bang, bang, bang
And they’ve given me a wonderful potion
‘Cause I cannot contain my emotion
And even though I’m feeling good
Something tells me I’d better activate my prayer capsule

Today’s a day to celebrate, the foe have met their fate
The order for rejoicing and dancing has come from our warlord

Wandering in the chaos the battle has left
We climb up the mountain of human flesh
To a plateau of green grass, and green trees full of life
A young figure sits still by a pool
He’s been stamped “Human Bacon” by some butchery tool
He is you

Social Security took care of this lad
We watch in reverence, as Narcissus is turned to a flower
A flower?

If you go down to Willow Farm
To look for butterflies, flutterbyes, gutterflies
Open your eyes, it’s full of surprise
Everyone lies like the fox on the rocks
And the musical box
Oh, there’s Mum and Dad, and good and bad
And everyone’s happy to be here

There’s Winston Churchill dressed in drag
He used to be a British flag, plastic bag, what a drag
The frog was a prince
The prince was a brick, the brick was an egg, the egg was a bird
(Fly away you sweet little thing, they’re hard on your tail)
Hadn’t you heard? (they’re going to change you into a human being!)
Yes, we’re happy as fish and gorgeous as geese
And wonderfully clean in the morning

We’ve got everything, we’re growing everything
We’ve got some in, we’ve got some out
We’ve got some wild things floating about
Everyone, we’re changing everyone
You name them all, we’ve had them here
And the real stars are still to appear
(All change!)

Feel your body melt
Mum to mud to mad to dad
Dad diddley office, Dad diddley office
You’re all full of ball
Dad to dam to dumb to mum
Mum diddley washing, Mum diddley washing
You’re all full of ball

Let me hear your lies, we’re living this up to the eyes
Ooh, aah, na-na-na
Momma I want you now

And as you listen to my voice
To look for hidden doors, tidy floors, more applause
You’ve been here all the time
Like it or not, like what you got
You’re under the soil (the soil, the soil)
Yes, deep in the soil (the soil, the soil, the soil!)
So we’ll end with a whistle and end with a bang
And all of us fit in our places

With the guards of Magog, swarming around
The Pied Piper takes his children underground
Dragons coming out of the sea
Shimmering silver head of wisdom looking at me
He brings down the fire from the skies
You can tell he’s doing well by the look in human eyes
Better not compromise, it won’t be easy

666 is no longer alone
He’s getting out the marrow in your backbone
And the seven trumpets blowing sweet rock and roll
Gonna blow right down inside your soul
Pythagoras with the looking glass reflects the full moon
In blood, he’s writing the lyrics of a brand-new tune

And it’s hey babe, with your guardian eyes so blue
Hey my baby, don’t you know our love is true?
I’ve been so far from here, far from your loving arms
Now I’m back again
And babe, it’s gonna work out fine

Can’t you feel our souls ignite?
Shedding ever-changing colours
In the darkness of the fading night
Like the river joins the ocean
As the germ in a seed grows
We have finally been freed to get back home

There’s an angel standing in the sun
And he’s crying with a loud voice
“This is the supper of the mighty one”
Lord of Lords, King of Kings
Has returned to lead his children home
To take them to the new Jerusalem

La cena è pronta

Camminando attraverso il salotto, spengo il televisore
Sedendo dietro te, guardo nei tuoi occhi
Mentre il suono delle automobili svanisce nella notte
Giuro che ho visto la tua faccia cambiare, non sembra tu stia bene
Ed è un “pronto piccola”, con i tuoi occhi che guardano così blu
Ehi piccola mia, non sai che il nostro amore è vero

Venendoci vicino con gli occhi, una distanza precipita attorno ai nostri corpi
Fuori in giardino, la luna sembra molto luminosa
Sei santi incappucciati si spostano lentamente attraverso il prato
Il settimo cammina davanti con in mano una croce impugnata in alto
Ed è ehi piccola la tua cena ti sta aspettando
Ehi piccola mia, non sai che il nostro amore è vero?

Sono stato così lontano da qui
Lontano dalle tue braccia calde
È bello sentirti di nuovo
È passato tanto tanto tempo
Non è vero?

Conosco un contadino che si occupa della fattoria
Con l’acqua pulita, si prende cura di tutto il raccolto
Conosco un vigile del fuoco che si prende cura degli incendi

Voi, non vedete che vi ha ingannato tutti
Sì, è di nuovo qui
Non riuscite a vedere che vi ha ingannato tutti?
Condividi la sua pace, firma il contratto
È uno scienziato supersonico
È il santone eterno garantito
Guarda, guarda nella mia bocca gridò
E tutti i bambini hanno perso molti sentieri
Scommetto che la mia vita in cui entrerai
Mano nella mano
Glande nel glande
Con un cucchiaio pieno di miracoli
Lui è il santone eterno garantito
Vi scuoteremo, scuoteremo voi piccoli serpenti
Vi terremo caldi e accoglienti

Indossiamo sentimenti sulle nostre facce mentre le nostre facce si riposano
Abbiamo camminato attraverso i campi per vedere i bambini dell’Occidente
Ma abbiamo visto una schiera di cavalieri dalla pelle scura in piedi sotto il terreno

In attesa di combattere

La battaglia iniziò, sono stati liberati
Uccidere il nemico per la pace, bang, bang, bang
Bang, bang, bang
E mi hanno dato una meravigliosa pozione
Perché non posso contenere la mia emozione
E anche se mi sento bene
Qualcosa mi dice che farei meglio ad attivare la mia capsula di preghiera

Oggi è un giorno da celebrare, i nemici hanno incontrato il loro destino
L’ordine di rallegrarsi e danzare è arrivato dal nostro signore della guerra

Vagando nel caos che la battaglia si è lasciata dietro
Ci arrampichiamo sulla montagna di carne umana
Su un altopiano di erba verde, e alberi verdi pieni di vita
Una giovane figura si siede in piscina
È stato marchiato come “Pancetta Umana” da qualche strumento di macelleria
Sei tu

La Sicurezza Sociale si è presa cura della sua donna
Guardiamo con venerazione, mentre Narciso è trasformato in fiore
Un fiore?

Se vai giù nella Fattoria di Willow
A cercare farfalle, addii svolazzanti, mosche da fiumiciattolo
Apri gli occhi, è pieno di sorprese
Tutti giacciono come la volpe sulle rocce
E la scatola musicale
Oh, ci sono Mamma e Papà, e il bene e il male
E tutti sono felici di essere qui

C’è Winston Churchill travestito
Era solito essere una bandiera inglese, un borsa di plastica, che travestito
La rana era un principe
Il principe era un mattone, il mattone era un uovo, l’uovo era un uccello
(Vola via dolce piccola cosuccia, ti stanno fottendo duramente)
Non hai sentito? (Ti trasformeranno in un essere umano!)
Sì, siamo felici come pesci e sfarzosi come oche
E meravigliosamente puliti nel mattino

Abbiamo tutto, stiamo facendo crescere tutto
Alcuni sono dentro, alcuni sono fuori
Abbiamo certe cose feroci che ci fluttuano in mente
Tutti, stiamo cambiando tutti
Dai un nome a tutti loro, li abbiamo qui
E le vere stelle devono ancora apparire
(Tutto cambia!)

Senti il tuo corpo sciogliersi
Da mamma a fango, da pazza a papà
Papà è andato in ufficio, papà è andato in ufficio
Siete tutti pieni di grana
Da papà a madre, da stupido a mamma
Mamma ha fatto il bucato, mamma ha fatto il bucato
Siete tutti pieni di grana

Fammi sentire le tue bugie, stiamo vivendo estremamente occupati
Ooh, aah, na-na-na
Mamma ti voglio ora

E mentre ascolti la mia voce
Per cercare porte nascoste, pavimenti in ordine, più applausi
Sei stato qui tutto il tempo
Che ti piaccia o no, apprezza ciò che hai
Sei sotto il terreno (il terreno, il terreno)
Sì, profondo nel terreno (il terreno, il terreno, il terreno)
Così finiremo con un sibilo e finiremo con uno scoppio
E tutti noi ci adattiamo nei nostri posti

Con le guardie di Magog, brulicanti
Il pifferaio pezzato porta i suoi bambini sotto terra
Draghi che escono dal mare
Una testa d’argento scintillante di saggezza mi guarda
Lui porta giù il fuoco dai cieli
Puoi vedere che sta facendo bene dallo sguardo negli occhi degli umani
È meglio non compromettersi, non sarà facile

666 non è più solo
Sta tirando fuori il midollo dalla tua spina dorsale
E le sette trombe suonano dolce rock and roll
Soffieranno proprio dentro la tua anima
Pitagora con lo specchio riflette la luna piena
Nel sangue, sta scrivendo il testo di una canzone nuova di zecca

Ed è ehi piccola, con i tuoi occhi che guardano così blu
Ehi piccola mia, non sai che il nostro amore è vero?
Sono stato lontano da qui, lontano dalle tue braccia calde
Ora sono ritornato di nuovo
E piccola, sta andando bene

Non riesci a sentire le nostre anime accendersi?
Spargere i colori che cambiando continuamente
Nell’oscurità della notte che svanisce
Come il fiume si unisce all’oceano
Come il germe cresce in un seme
Ci siamo finalmente liberati per tornare a casa

C’è un angelo in piedi nel sole
E sta gridando con voce forte
“Questa è la cena del potente”
Signore dei Signori, Re dei Re
È tornato per condurre i bambini a casa
Per portarli nella nuova Gerusalemme.

Significato di Supper’s Ready

Dei 24 minuti e mezzo del lato B di Foxtrot, Supper’s Ready ne occupa 23, come ogni suite che si rispetti.

L’unica suite della storia dei Genesis nasce da un’esperienza fuori dal comune di Peter Gabriel in un comune salotto di casa, e musicalmente parlando è un’enorme e fittissima foresta.

Per oltrepassarla sai che ci trovi di tutto: uno o più mondi, strani personaggi, trappole e trabocchetti, svariati incantesimi.

Occorrono poco più di 23 minuti per uscirne, minuti intensi, non facilissimi, ma straordinari.

Devi vedertela con metafore, bizzarri giochi di parole scioglilingua di questo pezzone dai tanti significati.

Con questa canzone i Genesis vanno oltre la profondità di pensiero a cui ci hanno abituati e ci regalano il non plus ultra del loro modo di cantare e suonare temi religiosi e mitologici (a loro carissimi), per parlare dell’uomo.

Supper’s Ready infatti è il primo e ultimo esperimento di questo tipo. Forse si sono detti: arriviamo al limite massimo superiore una volta sola.

Chi conosce la musica dal punto di vista tecnico potrà dirlo apertamente: una canzone così complessa da parte di ragazzi poco più che ventenni è una cosa quasi impressionante. E ho seri dubbi su quel “quasi”.

Sembra che nei 23 minuti di Supper’s Ready, Gabriel e compagni non riescano a fermarsi. Sicuro, devono uscire dalla foresta.

L’opera è divisa in sette atti (un numero molto importante in questa canzone):

Lover’s Leap

The Guaranteed Eternal Sanctuary Man

Ikhnaton and Itsacon and Their Band of Merry Men

How Dare I Be So Beautiful?

Willow Farm

Apocalypse in 9/8 (Co-Starring the Delicious Talents of Gabble Ratchet)

As Sure as Eggs Is Eggs (Aching Men’s Feet)

I Genesis si gettano nell’avventura di Supper’s Ready come un esperimento, e capiscono subito che è canzone diversa dalle altre.

Gabriel insiste per scrivere tutto il testo, ancora carico di ispirazione e creatività dopo il fatto sconvolgente a casa dei genitori di sua moglie Jill.

Un’altra versione della storia racconta che Supper’s Ready è nata da un esperimento con la droga andato male per tutti, versione ma mai accertata a differenza del rapimento psichico della moglie di Gabriel raccontato da tre persone diverse, tra cui lo stesso Peter.

Si sa che l’esperimento “Supper’s Ready” all’inizio non convinceva tutti.

Steve Hackett era già pronto a raccogliere i pezzi del contratto che la Charisma avrebbe strappato davanti ai loro occhi, per il flop di vendite perché il brano era lungo, complicato e ambiguo. Troppo di tutto questo.

Dove vorranno mai andare a parare i Genesis, con questo pacco messo in musica?

Lo sapeva Tony Banks, che si vedeva ancora in Nursery Cryme per il sequel di The Musical Box.

Succede che scrivi e componi, componi e scrivi e a un certo punto “zak!”, dal nulla spunta quella che sarà la quinta parte di Supper’s Ready: Willow Farm.

Questa è la prima parte a essere composta.

Poi, i Genesis scrivono anche gli altri pezzi, sette canzoni da 3-4 minuti l’una che unite assieme saranno Supper’s Ready. A sua volta un mini album dentro Foxtrot.

Quindi, perché attendere? La cena è pronta. Iniziamo dall’antipasto.

Lover’s Leap (00:00 – 3:47)

Lover’s Leap: il balzo, il cambiamento degli amanti.

Un ragazzo e una ragazza, da un semplice salotto, si ritrovano in altri corpi e in un’altra dimensione.

Si pensa che Gabriel abbia immaginato una di reincarnazione ritornando indietro nel tempo.

I due amanti iniziano un viaggio in universi bislacchi, inconsueti, e ritornano quando il mondo è alla sua ultima pagina e qualcuno sta scrivendo la parola “fine”.

Il pezzo nasce da un’esperienza ai limiti del paranormale che accadde a Peter Gabriel, sua moglie Jill e il produttore della Charisma, John Anthony, un po’ di tempo prima.

Erano a una cena a casa dei genitori di Jill, a Kensington. Tarda notte, tutti dormivano.

Jill e Anthony stavano parlando di forza, potere e volontà, una conversazione mistica, quando a un tratto l’atmosfera in quella stanza cambiò drasticamente.

Anthony racconta che Jill cadde in uno stato di trance, come ipnotizzata da qualcosa.

Più o meno nello stesso momento le finestre della stanza si spalancarono anche se non c’era vento.

I ricordi del produttore continuano con il gelo che entrò nella stanza in quei secondi, un turbine di fumo visibile e consistente e, come afferma lui, come una ruota che proietta gli spiriti nell’atmosfera.

Niente di per forza pericoloso o mortale, secondo lui, ma un fenomeno comune quando ci sono persone con una psiche molto forte.

Disse che a passare attraverso una di quelle cose, c’era il rischio di ritornare cambiati per sempre.

Deliri di una persona che vive in una realtà parallela?

Può essere, ma nessuno aveva fatto uso di droghe o alcol, come confermato da Gabriel e Anthony. L’esperienza era dunque ancora più spaventosa.

Gabriel e la moglie Jill diranno di essersi guardati in faccia in quel momento, e di aver visto altre persone al posto dei loro volti. Come i due innamorati di Supper’s Ready si vedono in altri soggetti.

Dalla finestra spalancata, Peter vide strane figure con tuniche bianche nel prato che non era il solito prato della casa dei genitori di Jill.

In questa esperienza da film dell’orrore, la mente di Gabriel prendeva appunti per la creazione di Supper’s Ready.

Sua moglie parlò con una voce diversa, sconosciuta. Peter racconta che “era quasi come qualcosa che la stesse possedendo e usando come punto di incontro tra forze oscure”.

Questo è il pensiero alla base dell’ultimo brano di Foxtrot: la lotta tra bene e male.

The Guaranteed Eternal Sanctuary Man (3:48 – 5:43)

Banks compose parte di questo brano ai tempi dell’Università, in attesa di utilizzarlo al momento giusto.

Questo è il momento.

Nel libricino per spiegare Supper’s Ready, consegnato nei concerti per far seguire la storia, a questo punto i due innamorati vanno in una città con un agricoltore e un capo religioso, il sedicente “Guaranteed Eternal Sanctuary Man”.

Così ama farsi chiamare.

Lo scontro tra il bene e il male pensato da Gabriel si vede proprio qui, per la prima volta.

Il santone dice di conoscere una tecnica segreta per combattere il fuoco, visto come il male perché brucia e distrugge.

Il bene è l’agricoltore, che fa nascere vita dalla terra ed è la forza che si oppone al fuoco.

Dalle parole capiamo che il religioso è un falso profeta della pace, un bugiardo che predica miracoli e cose impossibili, come un nuovo modo di combattere il fuoco, in un mondo dove nessuno può garantire nulla.

Chi può essere sviato e manipolato sono i bambini che “mano nella mano, glande nel glande” sono portati a credere a ogni bugia.

Ikhnaton And Itsacon And Their Band Of Merry Men (5:44 – 9:42)

I due ragazzi arrivano nel campo di un’imminente battaglia.

Ma abbiamo visto una schiera di cavalieri dalla pelle scura in piedi sotto il terreno

In attesa di combattere

I cavalieri dalla pelle scura sono quasi sicuramente guerrieri del faraone Ikhnaton (“Servitore di Aten“), raro modo di chiamare il signore egizio conosciuto come Amenhotep IV (“Lo Spirito di Amon è Soddisfatto”).

Supper’s Ready fa riferimento alla lotta tra due culti, come se fosse la lotta tra due divinità egizie: Amon e Aten.

Nella storia, il culto di Aten cercò di unificare con la forza tutte le religioni d’Egitto sotto il proprio controllo.

Diversi libri storici tra cui Nicholas Reeves nel suo libro“Akhenaten: Egypt’s False Prophet” parlano di Ikhnaton come un signore avido e superbo, tanto da considerarsi un dio.

Eliminò ogni monumento e simbolo nato in Egitto sotto il culto di Amon, portando distruzione e terrore sotto il suo regno.

Itsacon invece non è un altro faraone, né reale né inventato: è un riuscito gioco di parole che vuol dire It’s-a-conÉ un truffatore/è una truffa.

Forse Gabriel si riferisce ancora una volta al santone The Guaranteed Eternal Sanctuary Man, che voleva far credere di poter combattere il fuoco in un modo segreto.

Oppure vuole dire che unificare le religioni è solo una fregatura, un imbroglio di chi vuole far credere che una religione sia superiore a un’altra.

Lui, per far finire tutti sotto la sua influenza, avrebbe volentieri usato i cavalieri di Ikhnaton. Forse sono loro la “band of merry men”.

How Dare I Be So Beautiful? (9:43 – 11:04)

Il titolo è una frase fatta che era solito ripetere il vecchio manager dei Genesis, Jonathan King.

A lui va il merito di aver pensato al nome “Genesis” per sottolineare una nuova, sfavillante rinascita della sua personale carriera.

Dopo l’esordio di From Genesis To Revelation aveva dato il ben servito ai ragazzi di ritorno dagli studi (allora avevano solo 18.19 anni) perché non credeva nel potenziale commerciale delle nuove canzoni di Trespass.

L’ego di King l’aveva indotto a sottovalutarli, ora i Genesis si ricordano di lui e gli dedicano questa parte di Supper’s Ready che parla del mito di Narciso, che si piaceva talmente tanto venne trasformato in fiore mentre si specchiava nell’acqua.

Nella storia, i due amanti di ritorno dalla battaglia scoprono questa figura ossessionata dalla sua immagine.

Non è molto chiaro nel testo, ma sembra che siano trasformati in altro, o spinti in acqua.

Willow Farm (11:05 – 15:36)

I due ragazzi si trovano in un posto con una marea di colori diversi, piante, oggetti, animali e uomini.

C’è anche la volpe della copertina di Foxtrot

Tutti giacciono come la volpe sulle rocce

E il Musical Box di Nursery Cryme.

In questa nuova dimensione, la vita scorre liberamente e di tanto in tanto un sibilo fa trasformare ogni singola cosa in qualcos’altro.

La rana era un principe

Il principe era un mattone, il mattone era un uovo, l’uovo era un uccello

Anche personaggi importanti come Winston Churchill non è esonerato dalle trasformazioni: prima un travestito, poi una bandiera inglese, poi un sacchetto di plastica.

Forse sta cambiando in qualcos’altro ancora, e i due innamorati stanno per essere ritrasformati in uomini

Non hai sentito? (ti cambieranno in un essere umano!)

E dal testo di Supper’s Ready ora si avverte che non solo tutti gli oggetti e le persone stanno cambiando, ma tutto sta mutando per prepararsi a qualcosa che sta per accadere.

A questo punto un leggero interludio di chitarra, organo, mellotron e flauto si mette in mezzo tra Willow Farm e la successiva Apocalypse in 9/8, non appartenendo a nessuna delle due.

Anche l’interludio scorre libero in Willow Farm.

Apocalypse in 9/8 (Co-Starring the Delicious Talents of Gabble Ratchet) (15:36 – 20:50)

Gli amanti sono trasformati in semi, e nel terreno riconoscono negli altri semi le persone che avevano abitato il mondo reale.

C’è un collegamento al primo brano di Foxtrot, Watcher Of The Skies, che immagina l’arrivo di due alieni quando la Terra è ormai deserta dopo la fine del mondo.

Ecco, la narrazione di Watcher Of The Skies forse avviene subito dopo Supper’s Ready, perché ora la coppia di innamorati trasformati in semi assisterà niente meno che all’Apocalisse di Giovanni.

E il senso del testo a questo punto di Supper’s Ready fa capire molte cose della copertina di Foxtrot.

And the seven trumpets blowing sweet rock and roll

Sette come i pezzi di Supper’s Ready, sette come i suoni di tromba nel Libro dell’Apocalisse all’apertura del settimo sigillo da parte di uno dei quattro cavalieri dell’Apocalisse, quello bianco.

Quattro come i cavalli, di cui uno bianco, nella cover di Foxtrot.

All’apertura dei primi quattro sigilli da parte del cavaliere Bianco (forse Gesù, ci si riferisce a lui come l’Agnello – The Lamb) c’è un evento o una serie di eventi che si scatenano nel mondo.

In Supper’s Ready, ci sono draghi che escono dal mare, fuoco che scende dal cielo…

Dragons coming out of the sea
Shimmering silver head of wisdom looking at me
He brings down the fire from the skies

E un pifferario che con la sua musica sta portando i bambini sotto terra

The Pied Piper takes his children underground

Il pifferaio lo incontreremo anche dopo, ci torneremo nel settimo e ultimo pezzo di canzone.

Ora parliamo di Pitagora, presente nello scontro tra il bene e il male di Supper’s Ready.

Lui è la persona che più di tutte credeva che ogni cosa fosse legata alla matematica e che tutto poteva essere previsto in cicli o schemi.

Pitagora disse che “il numero è governatore delle forme e delle idee e la causa degli dei e dei demoni”. Spiegava nei numeri anche lo  scontro tra forze opposte.

Nei brevi riassunti dei sette brani di Supper’s Ready, la nota di Apocalypse in 9/8 ha una versione scherzosa di Pitagora:

Pythagoras (a Greek extra) is deliriously happy as he manages to put exactly the right amount of milk and honey on his corn flakes

Manca ogni collegamento nel testo, ma dal senso della frase possiamo azzardare che questa sia una presa in giro al filosofo greco, ironizzando sul fatto che per dei semplici cereali occorra calcolare il giusto quantitativo di latte e miele.

La relazione di Pitagora con Supper’s Ready ha molto a che fare con la musica.

Il matematico si interessava alla musica. Ha contribuito a determinare l’armonia come rapporto tra numeri e note musicali, alla base della moderna scala musicale.

Pitagora credeva nella cosiddetta “armonia delle sfere”. Pianeti e stelle si muovevano secondo formule matematiche, ognuna delle quali corrisponde a una nota musicale.

Credeva inoltre nella reincarnazione dell’anima in più e più corpi (anche vegetali), quasi all’infinito.

Supper’s Ready inizia proprio da una reincarnazione.

Ma la cosa più interessante è il nesso con la vera strofa:

Pythagoras with the looking glass reflects the full moon
In blood, he’s writing the lyrics of a brand-new tune

Secondo una leggenda, Pitagora affermava di saper scrivere sulla Luna.

Ci riusciva scrivendo su uno specchio nel sangue, posizionato di fronte alla Luna. La scritta, così, appariva di riflesso come scritta sulla superficie lunare.

As Sure As Eggs Is Eggs (Aching Men’s Feet)(20:51 – 22:54)

Siamo quasi fuori dalla foresta multidimensionale di Supper’s Ready.

La fine è la parte più ottimista e fiduciosa di tutto il brano.

La fine del mondo sembra aver resettato tutto: le anime si riaccendono, i colori prendono il posto dell’oscurità, il fiume si unisce all’oceano (concetto che i Genesis riprenderanno anche in Firth Of Fifth, di Selling England By The Pound).

Le ultime righe della canzone si riferiscono a qualcuno che accompagna dei bambini nella Nuova Gerusalemme, luogo ancora una volta preso dal libro dell’Apocalisse.

É ancora il pifferaio incontrato prima, legato alla leggenda del Pifferaio di Hamelin e la sparizione di bambini di quel paese.

Si racconta che nel 1284 la città di Hamelin, in Germania, venne invasa dai ratti.

Un giorno, in paese compare un uomo vestito di pezze, dicendo a tutti di essere un cacciatore di ratti e di poter risolvere il prolema.

Gli abitanti del paese non volevano altro, e promisero una ricompensa in denaro allo straccione se avesse mantenuto la promessa di cacciare i roditori una volta per sempre.

L’uomo allora si mise a suonare il suo flauto e, come guidati da un incantesimo, tutti i ratti furono guidati dalla dolce musica fino al fiume Weser, dove morirono annegati.

L’infestazione dei ratti era sanata, gli uomini che abitavano in paese però tradirono la promessa fatta e non ricompensarono il pifferaio del suo sforzo.

Il pifferaio si arrabbiò e lasciò il paese, meditando vendetta e ritornano qualche tempo dopo per metterla in atto.

Durante la messa nel giorno di San Giovanni, con la chiesa piena di uomini, donne e bambini, il pezzente si mise a suonare il suo flauto.

Questa volta attirò a sé tutti i bambini, dal primo all’ultimo.

Come i topi seguirono il suono del flauto fino ad annegare, i bambini lo rincorsero fino a una caverna, e di loro non si ebbero più notizie.

Gli unici a salvarsi furono gli ultimi due fanciulli della fila di bambini che andava a scomparire senza rendersene conto, i due che poi raccontarono la storia.

Il pifferaio sembra collegato alla risoluzione dei problemi con pratiche impossibili e ingannevoli, come il capo religioso di The Guaranteed Eternal Sanctuary Man diceva di combattere il fuoco in modo segreto.

Supper’s Ready è arrivata alla fine, Peter Gabriel sembra avere una speranza di trovare un posto tranquillo in questo mondo che cambia sempre più in fretta

We have finally been freed to get back home

Nei concerti, a questo punto, impugnava una spada blu fluorescente, e la portava in alto, a simboleggiare la vittoria del bene sul male.

In un’intervista, Peter dirà che durante gli splendidi momenti vestito da Watcher Of The Skies e da Fiore, mentre parlava con il pubblico tra un brano e l’altro, intrattenendo, ballando e recitando, sentiva davvero di poter comunicare con loro attraverso le canzoni dei Genesis.

E che i fans avrebbero capito, e così avrebbero chiacchierato.

Stava combattendo, e cantando con il cuore che il bene è meglio del male, cose che sentiva nel profondo.

E noi, nel nostro piccolo, abbiamo avuto la fortuna di camminare in un limbo musicale per molto più di 23 minuti, senza sapere dove eravamo…ora siamo finalmente a casa.

Horizons

LEGENDARY COVER

Dedicato alla musica. Le migliori copertine di dischi per una raccolta di vinili da collezione.