Testo, Traduzione e Significato di
Achilles Last Stand

Presence

1976

Led Zeppelin

Composta da: Jimmy Page, Robert Plant

(Il testo di questa canzone è inserito in questo sito solo come citazione per la traduzione e per cercare di spiegarne il significato.
É una divulgazione culturale per gli amanti della musica e per chi è curioso: non ci sono fini economici e tutti i diritti sul testo sono riservati agli autori.)

Achille’s last stand

It was an April morning
When they told us we should go
As I turn to you, you smiled at me
How could we say no?

With all the fun to have
To live the dreams we always had
Oh, the songs to sing
We at last return again

Sending off a glancing kiss
To those who claim they know
Below the streets that steam and hiss
The devil’s in his hole

Oh to sail away
To sandy lands and other days
Oh to touch the dream
Hides inside and never seen.

Into the sun, the south, the north
At last the birds have flown
The shackles of commitment fell
In pieces on the ground

Oh to ride the wind
To tread the air above the din
Oh to laugh aloud
Dancing as we fought the crowd

To seek the man whose pointing hand
The giant step unfolds
To guide us from the curving path
That churns up into stone

If one bell should ring
In celebration for a king
So fast the heart should beat
As proud the head with heavy feet.

Ooooh yeah

Days went by when you and I
Bathed in eternal summers glow
As far away and distant
Our mutual child did grow

Oh the sweet refrain
Soothes the soul and calms the pain
Oh Albion remains
Sleeping now to rise again

Wandering and wandering
What place to rest the search
The mighty arms of Atlas
Hold the heavens from the earth
The mighty arms of Atlas
Hold the heavens from the earth
From the earth…

I know the way, know the way, know the way, know the way
Oh the mighty arms of Atlas, Hold the heavens from the earth.

L’ultima posizione di Achille

Era una mattina d’Aprile
Quando ci dissero che dovevamo andare
Come mi giro verso di te, tu mi sorridi
Come potevamo dire di no?

Con tutto quello che ci siamo divertiti
Per vivere i nostri sogni di sempre
Oh, le canzoni da cantare
Alla fine siamo ritornati

Mandando un bacio sfuggente
A quelli che pretendono di sapere
Giù nelle strade che fumano e sibilano
Il diavolo è nella sua tana

Oh salpare
Verso terre sabbiose e altri giorni
Oh per toccare il sogno
Nascosto dentro e mai visto

Dentro il sole, il sud, il nord
Alla fine gli uccelli hanno volato
Le catene dell’impegno sono cadute
A pezzi per terra

Oh cavalcare il vento
Calpestare l’aria sopra il frastuono
Oh ridere forte
Ballando mentre combattiamo la folla

Cercare l’uomo che punta con le mani
Un’orma di gigante si rivela
Per guidarci dal percorso contorto
Che diventa di pietra

Se una campana deve suonare
Per celebrare un re
Così veloce un cuore deve battere
Com’è fiera una testa dai piedi pesanti

Ooooh sì

Sono passati i giorni quando tu e io
Ci facemmo il bagno negli eterni splendori estivi
Così come lontani e distanti
I nostri figli in comune sono cresciuti

Oh il dolce ritornello
Lenisce l’anima e calma il dolore
Oh Albione rimane

Dormendo ora per risorgere ancora
Vagando e vagando
In che posto riposarci nella ricerca
Le potenti braccia di Atlante
Separano i cieli dalla terra
Le potenti braccia di Atlante
Separano i cieli dalla terra
Dalla terra…

So la sera, so la strada, so la strada, so la strada
Oh le potenti braccia di Atlante
Separano i cieli dalla terra

Significato di Achille’s Last Stand

Il titolo, “L’ultima posizione di Achille”, l’ultima volta che Achille è in piedi, riferimento all’eroe greco Achille, totalmente invulnerabile eccetto che per il suo tallone.

L’album Presence esce dopo i primi guai nella carriera dei Led Zeppelin. Robert Plant aveva subito un brutto incidente mentre guidava nell’isola di Rodi con la moglie Maureen, sua figlia e la figlia di Jimmy Page. Ad avere la peggio è Maureen, salvata per un pelo dai medici, mentre Robert Plant se la cava con lividi, contusioni, graffi, la rottura dell’anca e un periodo obbligatorio di convalescenza.

Tutto sarà cancellato per quel 1976. Tour negli Stati Uniti e album.

Presence esce nel 1977 e Robert, da questa brutta esperienza, scriverà Achille’s Last Stand. Sentendosi un po’ Achille, messo fuori gioco. Il cantante anni dopo dirà che quell’incidente in Grecia fu la fine di qualcosa di profondo nel suo modo di comporre, cantare ed essere parte dei Led Zeppelin. Qualcosa morì per sempre in quell’incidente.

In questa canzone, Plant inserisce anche qualche riferimento al suo viaggio in Marocco qualche anno prima.

For Your Life

Vuoi conoscere The Object e la Copertina di Presence?

copertina-presence-led-zeppelin