Testo e Significato di
Verranno A Chiederti Del Nostro Amore

Storia Di Un Impiegato

1973

Fabrizio De André

Composta da: Fabrizio De André, Giuseppe Bentivoglio

(Il testo di questa canzone è inserito in questo sito solo come citazione per cercare di spiegarne il significato.
É una divulgazione culturale per gli amanti della musica e per chi è curioso: non ci sono fini economici e tutti i diritti sul testo sono riservati agli autori.)

Quando in anticipo sul tuo stupore
Verranno a chiederti del nostro amore
A quella gente consumata nel farsi dar retta
Un amore così lungo
Tu non darglielo in fretta
Non spalancare le labbra ad un ingorgo di parole
Le tue labbra così frenate nelle fantasie dell’amore
Dopo l’amore così sicure a rifugiarsi nei “sempre”
Nell’ipocrisia dei “mai”
Non sono riuscito a cambiarti
Non mi hai cambiato lo sai

E dietro ai microfoni porteranno uno specchio
Per farti più bella e pensarmi già vecchio
Tu regalagli un trucco che con me non portavi
E loro si stupiranno
Che tu non mi bastavi
Digli pure che il potere io l’ho scagliato dalle mani
Dove l’amore non era adulto e ti lasciavo graffi sui seni
Per ritornare dopo l’amore
Alle carezze dell’amore
Era facile ormai
Non sei riuscita a cambiarmi
Non ti ho cambiata lo sai

Digli che i tuoi occhi me li han ridati sempre
Come fiori regalati a maggio e restituiti in novembre
I tuoi occhi come vuoti a rendere per chi ti ha dato lavoro
I tuoi occhi assunti da tre anni
I tuoi occhi per loro
Ormai buoni per setacciare spiagge con la scusa del corallo
O per buttarsi in un cinema con una pietra al collo
E troppo stanchi per non vergognarsi
Di confessarlo nei miei
Proprio identici ai tuoi
Sono riusciti a cambiarci
Ci son riusciti lo sai

Ma senza che gli altri ne sappiano niente
Dirmi senza un programma dimmi come ci si sente
Continuerai ad ammirarti tanto da volerti portare al dito
Farai l’amore per amore
O per avercelo garantito
Andrai a vivere con Alice che si fa il whisky distillando fiori
O con un Casanova che ti promette di presentarti ai genitori
O resterai più semplicemente
Dove un attimo vale un altro
Senza chiederti come mai
Continuerai a farti scegliere
O finalmente sceglierai

Significato di Verranno A Chiederti Del Nostro Amore

L’attentato è fallito. La bomba piazzata dall’impiegato non ha colpito il potere ma un banale chiosco di giornali, un simbolo tutt’altro che importante.

L’uomo viene arrestato e rinchiuso in prigione.

Dal carcere l’impiegato ripensa alla moglie, al modo in cui lei finirà coinvolta nella macchina mediatica messa in moto essendo consorte del terrorista.

Giornali e televisioni cercheranno di alterare ogni cosa del suo conto, anche ciò che non c’entra nulla con l’attentato.

La sua vita privata sarà gettata in piazza e i famigliari saranno interrogati per aggiungere carne al fuoco con informazioni, dettagli, ulteriori scandali che possano stimolare l’interesse del pubblico.

E lei forse non sarà solo vittima ma guiderà in certa misura le operazioni che servono ad annullare ogni tratto umano in lui, a screditarlo su tutti i fronti. A nessuno importa delle ragioni profonde per cui l’impiegato ha fatto ciò che ha fatto. L’importante è avere qualcuno di cui parlare e su cui vendere.

Lui, dalla cella, sembra chiederle di non sacrificare il loro amore tutto in una volta, pur consapevole che gli sciacalli mediatici arriveranno “in anticipo sul tuo stupore”, cioè prima che lei se ne accorga.

Le consiglia di non parlare dicendo cose false solo per compiacerli, sapendo che lei non ha mai avuto molte parole sul loro amore

“Non spalancare le labbra in un ingorgo di parole”

“Le tue labbra così frenate nelle fantasie dell’amore”

Capiamo che il loro rapporto era un castello di sabbia fatto di frasi semplici e, ancora un volta, impossibili da realizzare, come se il loro stesso amore fosse un’ideologia, tra il rifugio del “sempre” (ti amerò per sempre) e l’ipocrisia del “mai” (non ti lascerò mai).

Aspetto ancora più importante, ogni rapporto tra due persone porta inevitabilmente a un cambiamento di entrambi. Questo perché vivere insieme vuol dire evolvere, lottare sugli stessi fronti e vivere le stesse emozioni. E questo porta un cambiamento. Nelle prime due strofe De André canta

Non sono riuscito a cambiarti/Non sei riuscita a cambiarmi

Non mi hai cambiato lo sai/Non ti ho cambiata lo sai

A dimostrazione del fallimento del loro rapporto.

Nello show mediatico le porteranno uno specchio dove lei si vedrà più bella e migliore di come appare, e lui sarà già vecchio, dimenticato e irrecuperabile. Reciterà il ruolo di moglie affranta, indosserà la migliore maschera di tristezza (“regalagli un trucco che con me non portavi”) e loro si chiederanno come faceva lui, l’impiegato, a non essere fedele e innamorato di quella donna (“E loro si stupiranno che tu non mi bastavi”).

Nell’ultima strofa le domanda come riesce a vivere senza un programma, senza un ideale per cui vivere. Le chiede se continuerà a piacersi al punto da farsi scegliere da un uomo di bell’aspetto e con un buon lavoro, con cui fare l’amore per dovere coniugale e da usare per compiacere i genitori. Perché loro vedano quello che si aspettano di vedere da lei.

Le domanda come potrà vivere senza decidere della sua vita. Continuerai a farti scegliere o finalmente sceglierai?

Il Bombarolo

Nella Mia Ora Di Libertà

La storia dell’Impiegato

fabrizio-de-andre-storia-di-un-impiegato-copertina