The Lamia2019-02-11T11:00:10+00:00

The Lamia

The Lamb Lies Down On Broadway

1974

Genesis

Composta da: Peter Gabriel, Tony Banks, Steve Hackett, Mike Rutherford, Phil Collins

(Il testo di questa canzone è inserita in questo sito solo come citazione per la traduzione e per cercare di spiegarne il significato.
É una divulgazione culturale per gli amanti della musica e per chi è curioso: non ci sono fini economici e tutti i diritti sul testo sono riservati agli autori.)

The Lamia

The scent grows richer, he knows he must be near
He finds a long passageway lit by chandelier
Each step he takes, the perfumes change
From familiar fragrance to flavors strange
A magnificent chamber meets his eye

Inside, a long rose-water pool is shrouded by fine mist
Stepping in the moist silence, with a warm breeze he’s gently kissed

Thinking he is quite alone
He enters the room, as if it were his own
But ripples on the sweet pink water
Reveal some company unthought of

Rael stands astonished doubting his sight
Struck by beauty, gripped in fright
Three vermilion snakes of female face
The smallest motion, filled with grace
Muted melodies fill the echoing hall
But there is no sign of warning in the siren’s call:
“Rael welcome, we are the Lamia of the pool.
We have been waiting for our waters to bring you cool”

Putting fear beside him, he trusts in beauty blind
He slips into the nectar, leaving his shredded clothes behind
“With their tongues, they test, taste and judge all that is mine
They move in a series of caresses
That glide up and down my spine

As they nibble the fruit of my flesh, I feel no pain
Only a magic that a name would stain
With the first drop of my blood in their veins
Their faces are convulsed in mortal pains
The fairest cries, “We all have loved you Rael”

Each empty snakelike body floats
Silent sorrow in empty boats
A sickly sourness fills the room
The bitter harvest of a dying bloom
Looking for motion I know I will not find
I stroke the curls now turning pale, in which I’d lain entwined
“O Lamia, your flesh that remains I will take as my food”
It is the scent of garlic that lingers on my chocolate fingers

Looking behind me, the water turns icy blue
The lights are dimmed and once again the stage is set for you.

Le Lamia

Il profumo cresce d’intensità, sa che deve essere vicino
Trova un lungo corridoio illuminato dal lampadario
A ogni passo che fa, i profumi cambiano
Da familiari fragranze ad aromi sconosciuti
I suoi occhi incontrano una camera magnifica

Dentro, una lunga pozza d’acqua di rose è avvolta da una nebbia sottile
Camminando nel silenzio umido, con una brezza calda, è baciato dolcemente

Pensando di essere solo
Entra nella stanza, come se fosse da solo
Ma le increspature nella dolce acqua di rose
Svelano qualche compagnia impensata

Rael rimane stupito dubitando della sua stessa vista
Colpito dalla bellezza, stretto dallo sgomento
Tre serpenti vermigli dal viso femminile
Il più piccolo movimento, pieno di grazia
Melodie silenziose riempiono la sala echeggiante
Ma non c’è alcun segnale di avviso nella chiamata della sirena
“Rael, benvenuto, siamo le Lamia della piscina
Abbiamo aspettato le nostre acque per raffreddarti”

Con la paura al suo fianco, crede nella bellezza cieca
Si infila nel nettare, lasciandosi dietro i suoi vestiti tagliuzzati
“Con le loro lingue, testano, assaggiano e giudicano tutto ciò che è mio.
Si muovono in una serie di carezze
Che scivolano su e giù la mia spina dorsale

Mentre mordono il frutto della mia carne, non sento dolore
Solo una magia che un nome macchierebbe
Con la prima goccia del mio sangue nelle loro vene
I loro volti sono sconvolti da dolori mortali
La più bella grida “Ti abbiamo amato tutti, Rael”

Ogni corpo vuoto simile a un serpente galleggia
Silenzioso dolore in barche vuote
Un’acidità nauseabonda riempie la stanza
L’amaro raccolto di una fioritura morente
Cerco un movimento, so che non lo troverò
Tocco i riccioli che ora impallidiscono, in cui ero rimasto intrecciato
“Oh Lamia, userò come cibo la tua carne che è rimasta”
è il profumo di aglio che permane sulle mie dita di cioccolato

Guardando dietro di me, l’acqua diventa blu ghiaccio
Le luci si abbassano e ancora una volta il palcoscenico è pronto per te.

Significato di The Lamia

Rael, completamente anestetizzato dal Supernatural Anaesthetist, arriva in una magnifica camera con una piscina di acqua di rose.

Il tragitto per arrivarci è stato ancora in un corridoio in cui sente profumi che gli ricordano la sua vita ma anche fragranze sconosciute.

Pensa di essere da solo nella stanza, ma un improvviso movimento dell’acqua gli dice che non è così. Rael vede tre creature con corpo di serpente e volto di donna, le Lamia, esseri mitologici che, secondo la leggenda, si nutrivano del sangue e delle carni di bambini e giovani ragazzi.

Rael è colpito dalla bellezza dei loro visi ma sgomento per la cupa eleganza dei loro corpi. Sa che qualcosa non va, è come essere in presenza delle sirene ma non coglie nessun segnale di pericolo (“canto della sirena”)

“But there is no sign of warning in the siren’s call”

Le Lamia lo accolgono e gli dicono che lo stavano “aspettando per farlo diventare freddo”. Per ucciderlo.

“Rael welcome, we are the Lamia of the pool.
We have been waiting for our waters to bring you cool.”

Rael continua ad avere paura (“Con la paura al suo fianco”) e, incapace di sentire il suo corpo per l’anestesia di poco prima, crede nella bellezza delle Lamia e va loro incontro.

Questa parte forse rappresenta l’incapacità di Rael di ascoltare il suo corpo, credendo solo ai valori esteriori dell’uomo, come la bellezza, che prima o poi lo porteranno alla rovina.

Le Lamia iniziano a mangiarlo, leccarlo e assaggiarlo, ma appena le creature entrano in contatto con il sangue di Rael, iniziano a contorcersi dai dolori e muoiono in pochi secondi.

È segno che il sangue di Rael non è il sangue puro che le Lamia si aspettavano. Infatti, il protagonista sente “un’acidità nauseabonda riempire la stanza”, l’odore di un “amaro raccolto di una fioritura morente”.

Che cosa ha fatto “fiorire” Rael nella sua vita terrena è “l’amaro raccolto di una fioritura morente”: dolore e paura, le stesse cose che ora sta provando.

Here Comes The Supernatural Anaesthetist

Silent Sorrow In Empty Boats

LEGENDARY COVER

Dedicato alla musica. Le migliori copertine di dischi per una raccolta di vinili da collezione.