Home / Testi e Traduzioni / Genesis: Testi, Traduzioni e Significato dei Brani / The Colony Of Slippermen (The Arrival, A Visit To The Doktor, The Raven)
The Colony Of Slippermen (The Arrival, A Visit To The Doktor, The Raven)2019-02-11T10:54:43+00:00

The Colony Of Slippermen
(The Arrival, A Visit To The Doktor, The Raven)

The Lamb Lies Down On Broadway

1974

Genesis

Composta da: Peter Gabriel, Tony Banks, Steve Hackett, Mike Rutherford, Phil Collins

(Il testo di questa canzone è inserita in questo sito solo come citazione per la traduzione e per cercare di spiegarne il significato.
É una divulgazione culturale per gli amanti della musica e per chi è curioso: non ci sono fini economici e tutti i diritti sul testo sono riservati agli autori.)

The colony of Slippermen
(the arrival, a visit to the doktor, the raven)

[The Arrival]

(Rael:)

I wandered lonely as a cloud
Till I came upon this dirty street
I’ve never seen a stranger crowd
Slubberdegullions on a squeaky feet

Continually pacing
With nonchalant embracing
Each orifice disgracing
And one facing me moves to say “hellay”

His skin’s all covered in slimy lumps
With lips that slide across each chin
His twisted limbs like rubber stamps
Are waved in welcome say ‘Please join in.’

My grip must be flipping
Cos his handshake keeps slipping
My hopes keep on dipping
And his lips keep on smiling all the time

(Slipperman:)

“We like you, have tasted love
Don’t be alarmed at what you see
You yourself are just the same
As what you see in me”

(Rael:)

Me, like you? like that!

(Slipperman:)

“You better watch it son, your sentence has only just begun
You better run and join your brother John”

[A Visit To The Doktor]

(Slipperman:)

“You’re in the colony of slippermen
There’s no who? why? what? or when?
You get out if you’ve got the gripe
To see, Doktor Dyper, reformed sniper
He’ll whip off your windscreenwiper”

(Rael:)

John and I are able
To face the Doktor and his marble table

(The Doktor:)

Understand Rael, it’s the end of your tail

(Rael:)

“Don’t delay, dock the dick!”
I watch his countdown timer tick…

[The Raven]

He places the number into a tube
A yellow plastic “shoobedoobe”
It says: “Though your fingers may tickle
You’ll be safe in our pickle”
Suddenly, black cloud comes down from the sky
It’s a supersize black bird that sure can fly

The raven brings on darkness and night
He flies right down, gives me one hell of a fright
He takes the tube right out of my hands
Man, I’ve got to find out where that black bird lands

“Look here John, I’ve got to run
I need you now, you going to come?”
He says to me

(John:)

“Now can’t you see
Where the raven flies there’s jeopardy
We’ve been cured on the couch
Now you’re sick with your grouch
I’ll not risk my honey pouch
Which my slouch will wear slung very low”

(Rael:)

He walks away and leaves me once again
Even though I never learn
I’d hoped he’d show just some concern

I’m in agony of Slipperpain
I pray my undercarriage will sustain
The chase is on, the pace is hot
But I’m running so very hard with everything I’ve got
He leads me down an underpass
Though it narrows, he still flies very fast
When the tunnel stops
I catch sight of the tube, just as it drops
I’m on top of a bank, to steep to climb
I see it hit the water, just in time to watch it float away.

La colonia degli Slippermen
(L’arrivo, una visita al Dottore, il corvo)

Uscendo dalla stessa porta da cui era entrato
Dall’altra parte, trova un ghetto di mostri
Quando lo vedono, l’intera strada di figure distorte scoppia a ridere
Uno della colonia gli va vicino

[L’Arrivo]

Bubbity-bup

(Rael:)

Vagavo solitario come una nuvola
Finché non sono capitato in questa lurida strada
Non ho mai visto gente più sconosciuta
Frettolosamente su piedi cigolanti

Camminando continuamente
Con un abbraccio disinvolto
Ogni orifizio andato in disgrazia
Uno si mette di fronte a me e si muove per dire “Cieeaao”

La sua pelle è tutta coperta di grumi viscidi
Con labbra che scorrono su ogni mento
Le sue braccia contorte come pezzi di gomma
Salutano di benvenuto, dice “Prego unisciti a noi”

Devo tenere la presa salda
Perché la sua stretta di mano continua a scivolare
Le mie speranze diminuiscono
E le sue labbra continuano a sorridere tutto il tempo

(Slipperman:)

“Noi, come voi, abbiamo provato l’amore
Non allarmarti di cosa vedi
Tu stesso sei solamente uguale
Di cosa vedi in me”

(Rael:)

Io? Come te? Così?

(Slipperman:)

“É meglio che tu stia attento figliolo
Hai appena iniziato la frase
Faresti meglio a correre e a raggiungere tuo fratello John”

[Una Visita Al Dottore]

(Slipperman:)

“Sei nella colonia degli uomini senza forma
Non c’è alcun chi? Perché? Che cosa? O quando?
Ne esci se hai il problema
Di vedere il Dottor Dyper, cecchino riformato
Farà saltar via il tuo tergicristallo”

(Rael:)

Io e John siamo capaci
Di fronteggiare il Dottore e il suo tavolo di marmo

(Il Dottore:)

“Capisci Rael, è la tua fine”

(Rael:)

“Non ritardare, ti mozza l’uccello”
Guardo il ticchettio del suo conto alla rovescia

[Il Corvo]

Mette il numero in un tubo
È una plastica gialla “Shobeedoobee”
Dice, “Anche se potrebbero solleticarti le dita
Sarai al sicuro conservato sotto aceto”
All’improvviso, una nuvola nera scende dal cielo
È un uccello nero dalle super dimensioni che di sicuro può volare

Il corvo porta l’oscurità e la notte
Vola dritto giù, facendomi una paura infernale
Mi toglie il tubo dalle mani
Amico, devo scoprire dove atterra quell’uccello nero

“Guarda qui, John, devo correre
Ho bisogno di te ora, verrai?”
Mi dice:

(John:)

“Ora non puoi vedere
Dove vola il corvo, è rischioso

“Siamo stati guariti sul divano
Ora sei malato con il tuo malumore
Non metterò a rischio il mio sacchetto del miele
Che mi porto a tracolla ciondolando molto in basso”

(Rael:)

Si allontana e mi lascia di nuovo
Anche se non ho mai imparato
Speravo che mi mostrasse solo un po’ di interesse

Sono nell’agonia del dolore senza forma
Spero che il mio carrello d’atterraggio lo sopporterà
La caccia è in corso, il ritmo è caldo
Ma sto correndo molto duramente con tutto quello che ho
Mi guida giù per un sottopassaggio
Anche se si restringe, vola ancora molto veloce
Quando il tunnel finisce
Scorgo il tubo, proprio mentre sta cadendo
Sono in cima a una riva troppo ripida da poter scalare
Lo vedo toccare l’acqua appena in tempo per vederlo fluttuare via
Vederlo fluttuare via
Vederlo fluttuare via
Dolore
Fare
Lago
Spegnere
Svegliare
Serpente

Significato di The Colony Of Slippermen (The Arrival, A Visit To The Doktor, The Raven)

Rael arriva in un paese di essere mostruosi e senza forma, gli Slippermen.

Una delle creature gli si avvicina camminando in modo strano. Ha squarci, bozzoli, increspature e pieghe nel volto, ma per la prima volta non si dimostra ostile. Gli offre pure la mano e lo invita a unirsi alla colonia.

Lo Slipperman può rappresentare ciò che Rael vede nelle altre persone: diffidenza, mostruosità per mancanza di fiducia, come se l’approccio con un’altra persona fosse sempre fatto con un velo di paura davanti.

Il mostro infatti gli dice

“Noi, come voi, abbiamo provato l’amore. Non allarmarti di cosa vedi. Tu stesso sei solamente uguale di quello che vedi in me”

Anche loro amano e vedono gli umani come noi vediamo loro.

Un po’ come un incontro con un alieno. Noi spinti dalla paura, ma non ci mettiamo nei panni di cosa loro possono vedere in noi.

Rael non è convinto di somigliare a uno Slipperman (“Io? Come te? Così?”) e così la sua diffidenza spinge il mostro a metterlo in guardia e a consigliargli di raggiungere suo fratello John (“É meglio che tu stia attento figliolo / Hai appena iniziato la frase / Faresti meglio a correre e a raggiungere tuo fratello John”)

A questo punto Rael si trova al cospetto di un dottore (il Dottor Dyper) che gli dice di trovarsi nella colonia degli Slippermen, e non c’è spiegazione da dare (Non c’è alcun chi? Perché? Che cosa? O quando?). Il medico gli annuncia che “è la sua fine” e lo evira, mettendo il suo organo all’interno di un tubo giallo. (Farà saltar via il tuo tergicristallo”).

Sembra che faccia la stessa cosa con John, ma forse John non è altro che una versione “buona” di Rael.

Forse l’evirazione è collegata alla paura di Rael per il sesso, raccontata in Counting Out Time, in cui non riesce a soddisfare le aspettative di una ragazza nell’intimità.

A un tratto Rael vede un enorme corvo scendere e rubare il tubo giallo.

“All’improvviso, una nuvola nera scende dal cielo / È un uccello nero dalle super dimensioni che di sicuro può volare”

Spinto dal desiderio di seguirlo per recuperare il tubo, Rael chiede aiuto a John, che gli consiglia di non seguirlo perché “non puoi vedere dove vola il corvo, ed è rischioso”

John però si allontana, Rael gli va dietro e si mette all’inseguimento del corvo, dolorosamente (“Sono nell’agonia del dolore senza forma, Spero che il mio carrello d’atterraggio lo sopporterà”), giù per un sottopassaggio, dentro un tunnel, non perdendo mai di vista il tubo.

Vede che il tubo è finito in acqua, in un fiume. Lui si ritrova, non si sa come, in cima a un burrone (Ravine)

Silent Sorrow In Empty Boats

Ravine

LEGENDARY COVER

Dedicato alla musica. Le migliori copertine di dischi per una raccolta di vinili da collezione.