Your Possible Pasts2019-02-25T16:32:39+00:00

Testo e Traduzione di
Your Possible Pasts

The Final Cut

1983

Pink Floyd

Composta da: Roger Waters

Your possible pasts

They flutter behind you your possible pasts,
Some bright-eyed and crazy, some frightened and lost.
A warning to anyone still in command
(Rumori di camion di bestiame)
“Ranks! Fire!”
Of their possible future, to take care.
In derelict sidings the poppies entwine
With cattle trucks lying in wait for the next time.

Do you remember me? How we used to be?
Do you think we should be closer?

She stood in the doorway, the ghost of a smile
Haunting her face like a cheap hotel sign.
Her cold eyes imploring the men in their macs
For the gold in their bags or the knives in their backs.
Stepping up boldly one put out his hand.
He said, “I was just a child then, now I’m only a man.”

Do you remember me? How we used to be?
Do you think we should be closer?

By the cold and religious we were taken in hand
Shown how to feel good
And told to feel bad.
Tongue tied and terrified we learned how to pray
Now our feelings run deep and cold as the clay.
And strung out behind us the banners and flags
Of our possible pasts lie in tatters and rags.

Do you remember me? How we used to be?
Do you think we should be closer?

I tuoi possibili passati

Fluttuano dietro te, i tuoi possibili passati
Alcuni con occhi luminosi e pazzi, alcuni spaventati e persi.
Un avvertimento a chiunque ancora al comando
(Rumori di camion di bestiame)
“Ranghi! Fuoco!”
Del loro possibile futuro, da prendersi cura.
In binari abbandonati che si intrecciano tra i papaveri
Con camion di bestiame che giacciono in attesa della prossima volta.

Ti ricordi di me? Come eravamo soliti essere?
Pensi che dovremmo essere più vicini?

Lei era in piedi all’entrata, il fantasma di un sorriso
Infestando la sua faccia come il segno di un hotel da pochi soldi
I suoi occhi freddi che implorano gli uomini sui loro mac
Per l’oro nelle loro borse o i coltelli nelle loro schiene.
Avanzando coraggiosamente uno le tese la mano.
Lui disse, “Allora ero solo un bambino, ora solo solo un uomo.”

Ti ricordi di me? Come eravamo soliti essere?
Pensi che dovremmo essere più vicini?

Dal freddo e dai religiosi siamo stati presi per mano
Ci mostravano come sembrare buoni
E ci dicevano come sembrare cattivi
A bocca chiusa e terrorizzati, noi imparavamo a pregare
Ora i nostri sentimenti corrono profondi e freddi come la terra.
E abbiamo messo assieme dietro noi gli stendardi e le bandierine
Dei nostri possibili passati che giacciono a brandelli e stracci.

Ti ricordi di me? Come eravamo soliti essere?
Pensi che dovremmo essere più vicini?

The Post War Dream

One Of The Few

LEGENDARY COVER

Dedicato alla musica. Le migliori copertine di dischi per una raccolta di vinili da collezione.