Ten Years Gone2019-02-12T12:41:08+00:00

Testo, Traduzione e Significato di
Ten Years Gone

Physical Graffiti

1975

Led Zeppelin

Composta da: Robert Plant, Jimmy Page

(Il testo di questa canzone è inserito in questo sito solo come citazione per la traduzione e per cercare di spiegarne il significato.
É una divulgazione culturale per gli amanti della musica e per chi è curioso: non ci sono fini economici e tutti i diritti sul testo sono riservati agli autori.)

Ten years gone

Then as it was, then again it will be
And though the course may change sometimes
Rivers always reach the sea
Blind stars of fortune, each have several rays
On the wings of maybe, down in birds of prey
Kind of makes me feel sometimes, didn’t have to grow
But as the eagle leaves the nest, it’s got so far to go

Changes fill my time, baby, that’s alright with me
In the midst I think of you, and how it used to be

Did you ever really need somebody
And really need ‘em bad
Did you ever really want somebody
The best love you ever had
Do you ever remember me, baby
Did it feel so good
‘Cause it was just the first time
And you knew you would

Through the eyes an’ I sparkle
Senses growing keen
Taste your love along the way
See your feathers preen
Kind of makes makes me feel sometimes
Didn’t have to grow
We are eagles of one nest
The nest is in our soul

Vixen in my dreams, with great surprise to me
Never thought I’d see your face
The way it used to be
Oh darlin’, oh darlin’

I’m never gonna leave you
I never gonna leave
Holdin’ on, ten years gone
Ten years gone, holdin’ on, ten years gone
Ten years gone, holdin’ on

Sono passati dieci anni

Com’era allora, così sarà ancora
E anche se il corso può cambiare qualche volta
I fiumi raggiungono sempre il mare
Stelle cieche di fortuna, ognuna ha diversi raggi
Sulle ali del forse, negli uccelli da preda
In un certo senso mi sento così a volte, non dovevano crescere
Ma come l’aquila lascia il suo nido, ha una lunga strada davanti

I cambiamenti mi riempiono il tempo, piccola, è tutto apposto per me
Nel mezzo io penso a te, e a com’era

Hai mai avuto veramente bisogno di qualcuno
E hai veramente bisogno di loro
Hai mai voluto veramente qualcuno
Il migliore amore che hai mai avuto
Ti ricordi mai di me, piccola
È stato così bello
Perché era solo la prima volta
E sapevi che lo volevi

Attraverso i miei occhi un luccichio
I sensi sono desiderosi di qualcosa
Assaggio il tuo amore lungo la strada
Vedo le tue piume lisce
In un certo senso mi sento così a volte
Non dovevano crescere
Siamo aquile di un nido
Il nido è nella nostra anima

Streghe nei miei sogni, con grande sorpresa per me
Non pensavo che avrei visto la tua faccia
Com’era una volta
Oh tesoro, oh tesoro
Non ti lascerò mai
Non ti lascerò
Tenendo duro, dieci anni sono passati
Sono passati dieci anni, tenendo duro, sono passati dieci anni
Sono passati dieci anni, tenendo duro

Significato di Ten Years Gone

Robert Plant in un’intervista dirà che le parole si riferiscono a una sua storia con una ragazza, dieci anni prima.

Lui era molto giovane, si chiamava Robert Plant ma non era ancora Robert Plant, con tutte le lettere maiuscole. In quel periodo scopriva il suo talento, cantava i primi versi e sentiva cose divine nella sua voce, si rendeva conto della potenza e lo stile di quello che sarà lo strumento musicale che farà la differenza nei Led Zeppelin.

Cominciava a dedicarsi totalmente al canto e la ragazza gli intimò di scegliere tra lei e la musica. Come dire di scegliere tra lei e la libertà. O tra lei e l’ossigeno.

Grazie a Dio lui scelse la musica, che al massimo non toglie libertà ma la concede, e non rivide più la ragazza.

Dieci anni dopo nasce giustamente Ten Years Gone, vera canzone d’amore e riflessione sul tempo che passa.

L’idea originale è di Jimmy Page, fonte inesauribile di sonorità e “musica in persona” dei Led Zeppelin. Parola di Robert Plant.

Page scrive la base tra Headley Grange e casa sua, inventa i riff e porta ai compagni la sonorità grezza, il nucleo puro della musica. Questo succedeva quasi sempre nelle composizioni zeppeliniane. Gli altri aggiungono le loro parti e questo in Physical Graffiti accade sempre più perfettamente rispetto agli altri album.

Spesso i contributi degli altri sono decisivi per il brano fatto e finito e pronto da registrare, a volte sono essenziali, come le parole di Plant in Ten Years Gone.

Il cantante porta la sua esperienza personale nel brano e parla del trascorrere del tempo come un fiume che scorre fino al mare.

Il fiume è la vita di una persona. Il suo corso può essere dritto o con ostacoli durante il percorso ma raggiungerà sempre e comunque il mare, cioè il fine ultimo per cui siamo nati.

Qualcuno che non crede al destino può non essere d’accordo con Plant per cui il nostro fiume sfocerà sempre nel nostro mare.

I fiumi scorrono seguendo le stelle “cieche di fortuna”, metafora del destino sconosciuto a tutti; le persone sono aquile con le “ali del forse”, uccelli forti, predatori, ma con una lunga strada davanti e inconsapevoli di cosa troveranno una volta lasciato il nido.

Ten Years Gone parte rilassata, poi cambia marcia e rallenta di nuovo come la corrente in diversi tratti di un fiume, calmo, impetuoso, ancora calmo.

Anche la voce di Plant è sensuale ma senza la solita presunzione mentre si rivolge alla giovane ragazza, dicendole che il suo corso era già stato tracciato (la musica, il canto) quando lui prese quella decisione.

Lo fa con malinconia, soprattutto nella terza strofa, chiedendosi se lei conservi un ricordo di lui nel cuore o se ha avuto davvero bisogno di qualcuno. Sembra una riflessione sul peso di un amore molto giovane che spesso tendiamo a sovrastimare.

É John Bonham a incalzare la voce di Plant e Jimmy Page a sprigionare se non i rimpianti almeno i dubbi e le incertezze sul passato, dopo un altro brusco rallentamento della musica.

Le parole di Plant non hanno una nota di rancore o spirito di rivalsa (per la serie “vedi che avevo ragione a seguire la musica invece di stare con te?”), al contrario il cantante ricorda con dolcezza quell’amore e sembra interrogarsi sinceramente su come sarebbe potuto essere se avesse deciso diversamente.

Se c’erano rimpianti essi sono evaporati nelle parole finali, “Hold on, ten years gone, hold on”: tenendo duro, resistendo, sono passati dieci anni.

Down By The Seaside

Night Flight

LEGENDARY COVER

Dedicato alla musica. Le migliori copertine di dischi per una raccolta di vinili da collezione.