Dancing With The Moonlit Knight2019-02-11T10:07:17+00:00

Dancing With The Moonlit Knight

Selling England By The Pound

1973

Genesis

Composta da: Peter Gabriel, Tony Banks, Steve Hackett, Mike Rutherford, Phil Collins

Dancing with the moonlit knight

“Can you tell me where my country lies?”
Said the unifaun to his true love’s eyes
“It lies with me!” cried the Queen of Maybe
For her merchandise, he traded in his prize

“Paper late!” cried a voice in the crowd
“Old man dies!” The note he left was signed ‘Old Father Thames’
It seems he’s drowned
Selling england by the pound

Citizens of Hope & Glory,
Time goes by, it’s “the time of your life”
Easy now, sit you down
Chewing through your Wimpey dreams,
They eat without a sound
Digesting England by the pound

Young man says “you are what you eat” eat well
Old man says “you are what you wear” wear well
You know what you are, you don’t give a damn
Bursting your belt that is your homemade sham

The Captain leads his dance right on through the night
Join the dance
Follow on! Till the Grail sun sets in the mould
Follow on! Till the gold is cold
Dancing out with the moonlit knight,
Knights of the Green Shield stamp and shout

There’s a fat old lady outside the saloon
laying out the credit cards she plays Fortune
The deck is uneven right from the start
And all of their hands are playing apart

The Captain leads his dance right on through the night
Join the dance
Follow on! A round table talking down we go
You’re the show
Off we go with, you play the hobbyhorse,
I’ll play the fool
We’ll tease the bull
Ringing round & loud, loud & round
Follow on! With a twist of the world we go
Follow on! Till the gold is cold
Dancing out with the moonlit knight,
Knights of the Green Shield stamp and shout

Danzando con il cavaliere al chiaro di luna

“Sai dirmi dove si trova la mia patria?”
Disse il fauno in uniforme* agli occhi del suo vero amore
“Sta con me!” gridò la Regina del Forse
Per la sua mercanzia, lui trattò il prezzo

“Ultime notizie*!” gridò una voce nella folla
“I vecchi uomini muoiono!” la nota che lasciò era firmata “Vecchio Padre Tamigi”
Sembra che sia annegato
Vendendo l’Inghilterra un tanto al chilo

Cittadini di Speranza e Gloria
Il tempo passa, è il “tempo della tua vita”
Calma ora, siediti giù
Mastica i tuoi sogni di Wimpey*
Loro mangiano senza far rumore
Digerendo l’Inghilterra un tanto al chilo

Il giovane dice “tu sei cosa mangi” mangia bene
Il vecchio uomo “tu sei cosa ti vesti” vestiti bene
Sai che cosa sei, non te ne frega niente
Facendoti scoppiare la cintura che è la tua vergogna fatta in casa

Il Capitano conduce la sua danza proprio durante la notte
Unisciti al ballo
Seguitemi! Fino a quando il Graal tramonta nella muffa
Seguitemi! Fino a quando l’oro è freddo
Ballando fuori con il cavaliere al chiaro di luna
I Cavalieri dello Scudo Verde frantumano e urlano

C’è una vecchia grassona fuori dal saloon
In posa che gioca a sorte con le carte di credito
Il mazzo è irregolare sin dall’inizio
E tutte le mani sono giocate separatamente

Il Capitano conduce il suo ballo proprio durante la notte
Unisciti al ballo
Seguitemi! Una tavola rotonda, parliamo, andiamo
Sei tu lo spettacolo
Partiamo, tu fai il cavalluccio
Io farò il pazzo
Molesteremo il toro
Scampanellando in tondo e forte, forte e in tondo
Seguitemi! Con una piega del mondo andiamo
Seguitemi! Fino a quando l’oro è freddo
Ballando con il cavaliere al chiaro di luna
I cavalieri dello Scudo Verde frantumano e urlano

Significato di Dancing With The Moonlit Knight

Dancing With The Moonlit Knight è un lamento tagliente e ironico sulla società inglese degli anni 70.

In questo brano i Genesis parlano del cambiamento morale e culturale dell’Inghilterra, interrogandosi sulla pochezza del presente rispetto allo splendore del passato a suon di neologismi, simboli e significati che non sono difficili da interpretare.

Sono più che difficili, sono complicatissimi, tant’è che per diversi riferimenti non c’è una risposta certa se non recuperare il numero di telefono di Peter Gabriel e chiederglielo di persona.

Peter Gabriel, con un tono di voce triste e disilluso, apre la canzone nella musica fiabesca tipicamente Genesis e si chiede che fine ha fatto la sua patria.

“Can You Tell Me Where My Country Lies?”

A rivolgere la domanda è un soggetto intraducibile ma che possiamo vedere come una figura mitologica: l’unifaun.

É il primo gioco di parole di questo splendido album, nato dall’unione di faun e uniform. Un fauno in uniforme. Non ho trovato altri significati più precisi dopo mille ricerche.

A rispondere è la Queen of Maybe, la Regina del Forse: ” ‘It lies with me’ cried the Queen of Maybe”

Dove la Regina del Forse è la Regina delle Possibilità, della scelta, cosa tipica delle nazioni globalizzate come l’Inghilterra, che di scelte ne ha a tonnellate.

Scelte di vita, possibilità di lavoro e carriera che frullati assieme alle caratteristiche morali della società inglese degli anni 70 fanno venire fuori uno shake moralmente discutibile: ricerca di elevarsi economicamente a tutti i costi, occasione commerciale, il successo, l’egoismo.

Maybe anche come comfort zone: forse ce la faccio, o forse no. Forse riesco, forse no. Nel dubbio non faccio nulla. Un controsenso della società inglese, che di controsensi ne ha molti secondo i Genesis.

Ecco il secondo gioco di parole: Queen of Maybe è la Queen of May, importante figura mitologica inglese e simbolo della primavera.

L’Inghilterra si sta svendendo tirando sul prezzo: “For her merchandise, he traded in his price”

I Genesis si guardano alle spalle e realizzano che le ultime notizie (“Paper late!”) parlano della morte dei “vecchi uomini”, probabilmente i padri fondatori della loro patria o almeno delle generazioni prima della loro.

Le ultime generazioni sono molto diverse come valori morali e hanno portato l’Inghilterra a svendersi un tanto al chilo, e anche un celebre simbolo inglese come il Vecchio Padre Tamigi ti dice che questi vecchi uomini non nasceranno più.

Scordatevelo, e ora, dopo aver firmato questa nota, è meglio che affondi.

” ‘Old man dies!’ The note he left was signed ‘Old Father Thames’
It seems he’s drowned
Selling england by the pound

Il gruppo poi guarda agli inglesi delle nuove generazioni. Cittadini di “speranza e gloria”, anche se il tempo della tua vita è adesso, non preoccuparti: siediti e mangia sereno in uno dei fast food di Londra simbolo della globalizzazione, tipo Wimpey, digerendo l’Inghilterra un po’ alla volta:

“Chewing through your Wimpey dreams,
They eat without a sound
Digesting England by the pound”

La società di oggi è attenta a mangiare e vestirsi bene, con i giovani che dicono “eat well” e i vecchi che rispondono “wear well”, entrambi se ne fregano del destino della nazione.

Il significato del ritornello è oscuro ma sembra avere molto a che fare con il cristianesimo, con Gabriel che infatti nomina il Graal.

Non è chiaro chi sia il Capitano (The Captain leads his dance right on through the night), ma sembra invitare tutti a seguirlo (forse per purificarsi) e neanche il Moonlit Knight.

Blog americani hanno analizzato nel dettaglio il brano, strofa per strofa, e sono arrivati alla conclusione che il Moonlit Knight sia una divinità pagana inventata, simbolica e oscura.

Peter Gabriel inserisce un altro gioco di parole divertendosi con Knights of the Green Shield stamp and shout.

Il Green Shield stamp era un famoso concorso a premi inglese nato nel 1958 che permetteva a chi faceva la spesa di ottenere regali e premi, sperando di essere fortunato.

É proprio nella fortuna che spera la grassa vecchia signora che gioca d’azzardo con la propria carta di credito, non capendo che resterà fregata per i meccanismi della globalizzazione, come se il gioco fosse truccato in partenza.

Ancora una volta, qualcosa di mitologico è accostato alla società moderna.

I Know What I Like (In Your Wardrobe)

LEGENDARY COVER

Dedicato alla musica. Le migliori copertine di dischi per una raccolta di vinili da collezione.